LA TUA VITA NEGLI OCCHI DI UN ADOLESCENTE


Pensavo che dopo la separazione avrei superato le mie frustrazioni di: donna, amante, madre, lavoratrice, compagna, amicaINCOMPRESA ma non avevo fatto i conti con la serial killer adolescente con cui convivo:” mia figlia tredicenne!”
La mia vita, come immagino la vita di tante donne come me, è regolata da incastri che devono formare ogni giorno un unico puzzle, un gioco di equilibri mostruosi che mi tengono spesso con il fiatosospeso ed un po’ di tachicardia! Fondamentalmente sono una multi tasca regolata dalla forza della disperazione e motivata ad andare avanti dalla frase:” chi si ferma è perduto!”
In tutto questo bailamme non ho mai un minimo di tregua perchè il mio confronto è con lei, che mi guarda con occhio schivo, che analizza con uno scanner cosa ho indossato per uscire di casa,priva di totale pietà nei miei confronti, ha sempre una parola di conforto: “ma veramente sei uscita con i capelli così?!”,” Ummm forse era meglio non mettere quei pantaloni, ti fanno il sedere piatto!”, “mi hai preparato la ricerca che ti ho chiesto?”, “mi spieghi scienze prima di cena?”, “Cosa si mangia? Ma non puoi preparare qualcosa di meglio?”
Incompresa totale prego tutte le sere che cresca velocemente, la vendetta va assaporata lentamente e prima o poi anche lei sarà mamma, moglie, amica, amante, lavoratrice … e verrà a piangere sulla mia spalla!!!