Uomini e Donne:” due pesi, due misure”


STORIA DI ORDINARIA FOLLIA: QUANDO UNA DONNA ACCOMPAGNA UN UOMO DEL DIETOLOGO
Accompagno un cinquantenne dal dietologo e con grande stupore assisto all’evento più incredulo che una donna possa testimoniare, la differenza di approccio del dietologo al paziente.
L’esordio del mio cinquantenne è questo: “buongiorno dottore, io non sono venuto qui per dimagrire ma per sgonfiare la pancia! “Il mioprimo shook, ad occhio avrei pensato che dovesse perdere almeno 10 k, maaasarààà…
Il medico di tutta risposta: “stia tranquillo, si metta sulla bilancia… behhh, siii, segno di perdere 10 kg, ma anche 8 vanno bene, ma siii, se arriviamo a 5 kg è già un bel traguardo!”
 Io:” un bel traguardooo??? Ma non ci credo, ad una donna avrebbe detto: “segno di perderne 10, ma essendoci il mantenimento arriviamo ad 11kg e veda di non sgarrare” !!
Per concludere gli concede una dieta dove il piatto di pasta è di 100 gr, un miraggio per tutte noi, di introdurre, se ci riesce, la frutta e verdura… se ci riesce?? Alcune donne sono divenute erbivore durante le dieteeee, ed in ultimo la colazione: “eviti le brioches, vanno bene fette biscottate con marmellata 3 / 4 e qualche volta una bella fetta di torta margherita fatta in casa” !!
O mio Diooo, ma vi rendete conto?? Donne di tutto il mondo, inutile tentare queste battaglie, mettiamoci i nostri costumi così come siamo e se qualcuno ci domanda: “ma non è il caso di metterti a dieta? “Sapete cosa rispondere:” lo faccio di già, seguo la dieta di mio marito!”